Prestiti in Svizzera per italiani
Blog

Prestiti in Svizzera per italiani

Prestiti in Svizzera per italiani

I prestiti in Svizzera per italiani sono fattibili? La Svizzera è un Paese che da sempre attrae investitori da tutto il mondo e che ha un dialogo privilegiato con i risparmiatori italiani.

Gli istituti di credito svizzeri alle volte possono offrire vantaggi non indifferenti ai coloro che vogliono chiedere un prestito, eppure non sempre la normativa è chiara, vediamo quindi nel dettaglio se è fattibile aprire un prestito con una banca in Svizzera pur essendo italiani.


Annunci prestiti da privati: https://prestito-tra-privati.it
Forum prestiti tra privati: https://finanziatoriprivati.it
Blog: https://prestiti-con-cambiali.it

I prestiti in Svizzera per gli italiani sono fattibili?

Questo tipo di prestito è fattibile e perfettamente legale, può essere fatto da chiunque a condizione che sussistano i requisiti di accesso. Vediamo quindi, nel dettaglio quali sono.

  • Essere un cittadino italiano che vive e lavora sul territorio svizzero. In questo caso si potrà accedere regolarmente a un prestito con una banca svizzera o un istituto di credito.
  • Essere un frontaliere. Sono così chiamati in gergo tutti i residenti in Italia che ogni giorno varcano il confine per lavorare in Svizzera. Questa categoria di lavoratori possono richiedere un prestito in Svizzera se possiedono il permesso G.

Cosa è il permesso G

Questo tipo di permesso è un documento preposto a indicare lo status di lavoratore svizzero pur con nazionalità italiana. Chi possiede il permesso G ha l’obbligo di rientrare in Italia almeno una volta a settimana.

Il permesso G ha una durata di cinque anni ed è rinnovabile di volta in volta oppure scade al termine del rapporto di lavoro con l’entità Svizzera. È possibile ottenere il permesso, anche esercitando su territorio svizzero la propria attività in proprio, in ogni caso vi sarà bisogno di dimostrare di avere un lavoro.

Quando è possibile ottenere il permesso G? Questa domanda è ovvio che venga posta e la sua risposta è facile: con un contratto lavorativo minimo di 3 mesi e completa assenza di precetti esecutivi.

Come ottenere un prestito in Svizzera per italiani

Ottenere un prestito in Svizzera quando si è italiani è facile e molto semplice questo perché tanti istituti di credito offrono rate flessibili e un piano di ammortamento ben stabilito.

Quando si richiede un prestito di questo genere il vantaggio principale è la tempistica, in Svizzera i tempi di attesa sono ridotti all’osso e in pochissimi giorni è possibile venire a conoscenza dell’esito della pratica e vedersi accreditare la liquidità richiesta.

Così come in Italia, ovviamente, per richiedere un prestito in Svizzera bisognerà preparare la documentazione necessaria, vediamo quindi quali sono i documenti richiesti.

In prima battuta bisognerà dimostrare di avere un salario dipendente o un reddito minimo dimostrabile se autonomi, infine vi sarà bisogno di dimostrare di essere in regola con le tasse da pagare.

Quanto è possibile richiedere con i prestiti in Svizzera per italiani?

Occupandosi esclusivamente della richiesta per i frontalieri possiamo dire che sebbene la cifra possa venire stabilita in accordo con la banca o l’ente creditore esistono dei range entro cui bisogna muoversi che sono di minimo 3000 franchi e di massimo 300.000 franchi svizzeri.

Avendo bene in mente tutti queste informazioni sarà perciò facilissimo per un italiano che lavora o vive in Svizzera richiedere un prestito.

Conclusione

Un italiano che attraversi tutti i giorni la frontiera per lavorare in Svizzera ha la possibilità di avvalersi delle condizioni economiche favorevoli date dagli istituti svizzeri.

Per fare questo deve avere un permesso G e poter fornire una documentazione che attesti di essere in regola con le tasse e quale è il suo livello di entrate mensili; dopo aver fatto questo sarà possibile richiedere un prestito che va da un minimo di 3000 a un massimo di 30000 franchi svizzeri.




Contatto

    Un commento

    Lascia una risposta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *